40 anni del Centro Rampi

Franca Rampi e Giorgio Napolitano
Quaranta Anni di Centro Alfredino Rampi 1981-2021

una giornata di eventi per ricordare la storia del centro

Sono passati 40 anni da quel giugno 1981 quando a poche settimane dalla tragedia di Vermicino, nasceva l’Associazione Centro Alfredo Rampi Onlus.

Centinaia di cittadini raccolsero l’appello della mamma di AlfredinoFranca Rampi, per costituire un’associazione che difendesse bambini e ragazzi da eventi come quello che aveva colpito il figlio.

Un’associazione che, vista la totale disorganizzazione dei soccorsi cui la mamma di Alfredino aveva tragicamente assistito, promuovesse un’organizzazione istituzionale efficace per i soccorsi in Italia.

Tale appello fu il seme dell’attuale sistema di Protezione Civile Italiana, che venne costruito negli anni successivi grazie all’impegno di molti e soprattutto alla tenacia del Centro Alfredo Rampi.

Da un evento tragico è scaturita una speranza, che poi è diventata realtà grazie al contributo del Presidente della Repubblica Italiana di allora, Sandro Pertini.

Proprio l’affermazione della vita e della speranza di andare “più in là”, oltre la morte, oltre la caduta nel pozzo della disperazione, è il tema della celebrazione del quarantennale del Centro Alfredo Rampi.

 

Un invito ben rappresentato da un verso della poesia “Maestrale” di Eugenio Montale, che descrive la calma e la ripresa dopo una tempesta:

sotto l’azzurro fitto del cielo qualche uccello
di mare se ne va; né sosta mai: perché tutte
le immagini portano scritto: “più in là”!

Tra le possibili letture, questi versi richiamano la capacità umana di cercare sempre un “oltre”. Di fronte ad eventi grandi e catastrofici, ma anche nelle lotte quotidiane, quando la nostra curiosità o inquietudine ci portano a scorgere che la realtà può essere segno di altro, che può appunto portarci “oltre”.

Così la resilienza è quella fragile forza che permette di sopravvivere (nel senso etimologico di super-vivere, “vivere sopra”, “elevarsi”) alle tempeste della vita…

Ci spinge a orientarci sempre “più in là”, anche quando tutto sembrerebbe irrimediabilmente perso o spezzato.

Quirinale PANORAMICA

Da 40 anni il Centro Alfredo Rampi si dedica alla promozione della cultura della sicurezza e del benessere psicosociale, della protezione civile, della tutela dell’infanzia, della solidarietà, della legalità, della salvaguardia dell’ambiente, dell’educazione alla protezione dei rischi ambientali, del soccorso tecnico ed emotivo nelle emergenze.

In particolare in questo tempo di attività il Centro Rampi ha raggiunto centinaia di migliaia di bambini e ragazzi, nonché di genitori e insegnanti, coinvolti attivamente in attività di educazione al rischio e alla prevenzione.

Mettere al centro il valore e la difesa della vita umana, ogni vita umana, a partire dalla più piccola e indifesa: questa la principale responsabilità del Centro Alfredo Rampi che, in nome di tale impegno, realizza interventi a favore delle vittime di emergenze e traumi, per portare loro calore, ascolto, sostegno, vita.

40 anni di centro alfredo rampi: gli eventi

A destra Walter Veltroni, Fianca Rampi e Daniele Iorio, a destra Rita Iorio e Titti Postiglione

La celebrazione del quarantennale del Centro Alfredo Rampi si tiene il 12 giugno 2021 presso l’Auditorium Conciliazione e vede coinvolti tanti protagonisti ed è ricca di iniziative dedicate a pubblici di tutte le età.

Il Centro Alfredo Rampi ha fatto parte della storia di questo Paese e l’evento è stato progettato come un’occasione per festeggiare insieme.

il calendario

Un soccorritore mette un elmetto sulla testa di un bambino

VENERDÌ 4 GIUGNO 2021

10.00 Conferenza Stampa

“Quarant’anni del Centro Alfredo Rampi”

SABATO 12 GIUGNO 2021 presso l’Auditorium Conciliazione

8.45 – 9.30 Accoglienza e Registrazione partecipanti.

9.30 – 11.30 Saluti autorità e sponsor. 

40 ANNI DI ATTIVITÀ DEL CENTRO ALFREDO RAMPI

Consegna dell’OPERA COMMEMORATIVA a persone e istituzioni che hanno sostenuto il lavoro del Centro Alfredo Rampi nel corso dei quarant’ anni di attività.

Interventi dei Presidenti delle sedi locali del Centro Alfredo Rampi.

A cura di Franca Rampi e Rita Di Iorio.

11.15 – 11.30 L’ARTE PER LA RESILIENZA

Presentazione della Collezione di Arte Contemporanea del Centro Alfredo Rampi.

A cura di Emiliano Zucchini.

11.30 -12.45 Premio Letterario Alfredo Rampi “Più in là” (Oltre la Resa):

Premiazione opere vincitrici. Presiede Walter Veltroni, presidente della Giuria.

Proiezione cortometraggio ispirato ad un’opera presentata per il Premio Letterario a cura della Lotus Production (una società di Leone film Group) e Ruotalibera Teatro; sceneggiatura  Fabio Traversa e Tiziana Lucattini e regia di Fabio Traversa.

A cura di Michele Grano.

12.45 – 13.15 Presentazione del blog Bambini e ragazzi oltre l’emergenza”: presenteranno Rita Di Iorio, Presidente Centro Alfredo Rampi e Raffaella Milano, Dirigente Save the Children Italia.

Prodotto dal Centro Alfredo Rampi e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

EVENTO SERALE

18.30 Accredito Ospiti

19.30-20.00: CONSEGNA DELL’OPERA ARTISITICA “Più in là” di Jasmine Pignatelli

A cura di e Rita Di Iorio e Daniele Biondo

20.05- 20.20: Trasmissione radiotelegrafica della poesia di Eugenio Montale “Maestrale” in codice morse

Performance artistica di Jasmine Pignatelli in collaborazione con Associazione Italiana Radioamatori

A cura di Roberto Mantua

20.25 – 21.15 Anteprima della miniserie “Alfredino – Una storia Italiana” di Marco Pontecorvo, una produzione originale Sky Original con Lotus Production (una società della Leone Film Group).

Presenti il regista e i membri del cast.

21.15 – 21.30 CHIUSURA

Si ringraziano


Lotus Production
UNASCA
Teatro Ruptalibera logoOrdine dei GiornalistiUNTINTAlice Nella CittàAmici dei Bambini Il diritto di essere figlio