CENTRO ALFREDO RAMPI ONLUS

CENTRO ALFREDO RAMPI ONLUS

Protezione civile, Sicurezza, Educazione al Rischio, Preparazione all'Emergenza, Soccorso.
CONVEGNO STARE CON IL DOLORE della vittima, del soccorritore, di chi si prende cura
Alfredino Rampi

Sostienici con una
Per la donazione clicca qui.

oppure con il tuoPer il 5x1000 clicca qui.

Contattaci, se hai bisogno di chiarimenti.

FORMAZIONE IN PSICOLOGIA DELLE EMERGENZE

CORSO INTERNAZIONALE DI ALTA FORMAZIONE IN PSICOLOGIA DELLE EMERGENZE

A ottobre 2017 riparte il Corso Internazionale di Alta Formazione in Psicologia delle Emergenze.

Il Corso è promosso da Centro Alfredo Rampi Onlus con l'Università di San Marino, L'Università di Roma Tor Vergata, l'Osservatorio sulla Sicurezza e Difesa CBRNe e il patrocinio di numerosi Enti istituzionali. 

Diventa con noi un esperto nella gestione di eventi critici ed emergenziali, all'interno di un Corso che permette di lavorare e fare esperienza sul campo con Protezione Civile, Ares 118, INGV, Croce Rossa, forze dell'ordine, corpi militari, OnG.

PROGETTO RICOSTRUIAMO IL SUO FUTURO

PROGETTO RICOSTRUIAMO IL SUO FUTURO


Dalle prime ore successive al terremoto di Amatrice gli Psicologi dell'Emergenze Alfredo Rampi (PSICAR), su richiesta della Regione Lazio, stanno garantendo gratuitamente il loro supporto alla popolazione coinvolta.

Abbiamo preso per mano bambini che hanno perso tutto, la casa, i loro giochi, e a volte anche i genitori e ogni altro familiare.

Stiamo mettendo in atto un progetto per accompagnarli nella post emergenza. Quando si spegneranno i riflettori sarà per loro il momento più duro e noi ci saremo.

Per fare questo abbiamo bisogno del tuo aiuto.

PER FARE LA TUA DONAZIONE CLICCA QUI

oppure

Effettua un bonifico intestato a:

Banca Popolare Etica
C/C intestato a Centro Alfredo Rampi Onlus
IBAN IT83G0501803200000000103417
Causale: "RICOSTRUIAMO IL SUO FUTURO"

Alfredino Rampi, Vermicino.

Nel 1981, a Vermicino il piccolo Alfredino Rampi cadde in un pozzo artesiano e ogni sforzo per salvarlo fu inutile.

Che cosa ha messo in evidenza l’evento di Vermicino? L’assoluta mancanza di prevenzione e l’improvvisazione nella gestione dei soccorsi.

Il proprietario del pozzo usò come copertura una semplice tavoletta di legno della consistenza di una cassetta di frutta, quindi una vera e propria trappola, come quelle che costruiscono i bracconieri per catturare la selvaggina.

Franca Rampi scrive: "Ancora oggi sono convinta che i soccorritori più preparati a fronteggiare un evento di questo tipo non fossero i Vigili del Fuoco, ma gli speleologi ..." Clicca qui per leggere la testimonianza di Franca Rampi

Aiutaci a tenere in vita il nostro Centro di Aggregazione Giovanile
Aiutaci a tenere in vita il nostro Centro di Aggregazione Giovanile
Aiutaci a soccorrere i Bambini in Emergenza
Aiutaci a soccorrere i Bambini in Emergenza

Il Centro Alfredo Rampi

Dopo la tragedia di Vermicino, nacque il Centro Alfredo Rampi Onlus al quale gli ultimi Capi di Stato, Giorgio Napolitano e Sergio Mattarella, hanno conferito due medaglie d'oro, per premiarne l’impegno nei seguenti campi:

  • Prevenzione dei rischi ambientali (dall’incidente stradale alla catastrofe ambientale)
  • Formazione dei cittadini alla cultura della sicurezza e della protezione civile e alla gestione delle emergenze civili e delle emergenze ambientali

Con il Centro Alfredo Rampi nasce in Italia la Protezione Civile.

Il tema dell'emergenza è stato declinato dall'associazione in tutte le sue varianti: dalla psicologia dell'emergenza al comportamento in caso d'emergenza, comprese le attuali emergenze civili, il terrorismo e le emergenze di massa (migranti, rifugiati).

Il tema della sicurezza e della salute vede l'associazione come leader nazionale nel campo della promozione della salute, della  prevenzione degli infortuni, della sicurezza stradale, della sicurezza domestica e della sicurezza sui luoghi di lavoro (con un'offerta molto nutrita dei corsi previsti dal D. Lgs  81/08), grazie ai suoi svariati progetti nel campo della prevenzione incidenti ed alla diffusione delle  corrette norme di prevenzione fra i cittadini, con particolare riferimento alla sicurezza e protezione dei bambini e degli adolescenti.

Il Centro Alfredo Rampi ONLUS nei suoi quattro decenni di attività di prevenzione,  preparazione, informazione e formazione dei cittadini ha coinvolto complessivamente circa 250.000 tra bambini e ragazzi di età̀ compresa tra i 3 e i 18 anni, migliaia di giovani coinvolti nel volontariato, nel servizio civile, in tirocini universitari e in master di specializzazione e più di 30.000 adulti tra insegnanti, genitori, educatori, volontari, psicologi, che hanno partecipato a corsi di educazione al rischio ambientale, sicurezza sul lavoro, tecniche di educazione stradale, prevenzione dei comportamenti a rischio nell'infanzia e nell'adolescenza (bullismo, antisocialità, incidenti, tossicodipendenza, ribellione sociale, teppismo, vandalismo) attraverso i suoi progetti di educazione alla legalità nelle scuole e il suo Centro Giovani (Centro di Aggregazione Giovanile).

L'impegno del Centro Rampi nel campo dell'informazione e della formazione dei volontari di protezione civile, dei tecnici della sicurezza e del pubblico sui grandi rischi (rischio idrogeologico, rischio sismico, incidente industriale, incendio boschivo) ha permesso di diffondere la cultura della protezione civile, la cultura della sicurezza e le misure di autoprotezione fra i cittadini. Anche nel campo dell'emergenza l'associazione è impegnata in prima linea con i propri volontari di protezione civile, che hanno dato vita a diverse sedi locali tra cui alcune specializzate: psicologi dell'emergenza e clown protezione civile.

Centro Alfredo Rampi Onlus

via Altino 16 scala A int. 7
00183 Roma
Voce 06-77208197
Fax 06-70491567

info@centrorampi.it

info@centrorampi.it